Ferrovie Dismesse

presenta

le Tramvie Astesi Monferrine

a cura di Renato Sinigaglia e Mario Bruno
con la collaborazione di Enry Bo, Pasquale Caccavale ed Ivan Sinigaglia
il tutto tratto dalla Mostra Fotografica "Quando ad Asti c'era il tramway"

la STORIA (pagina 2)

Proseguiamo la storia delle Tramvie con un testo dattiloscritto della concessione rilasciata in data 15 febbraio 1882 a Roul Berrier-Delaleu per "la costruzione e l'esercizio della tramvia ASTI - MONTECHIARO", recante in originale le firme dello stesso DELALEU, del Sindaco di Asti GIOVANNI PITTARELLI e di Rappresentanti di altri Comuni interessati.

                 

                 

Prendiamo ora in esame la parte giornalistica dell'epoca con articoli sulle "Tramvie" unitamente a quanto concernente il logo delle Tramvie, le piantine topografiche della linea e delle stazioni oltre che alcune fotografie risalenti all'epoca dell'inaugurazione e dei periodi immediatamente successivi delle tramvie stesse.

   < Notizie de "Il Cittadino" del 1882 >  


     

Tracciati cittadini (ad Asti), Logo e Tracciati completi delle Tramvie


        

nelle prime due foto sopra da sinistra: ASTI, la Stazione delle Tramvie; nella terza foto: i "Portici Rossi" ad Asti, in un disegno d'epoca; nella quarta foto: Via Cavour ad Asti; in primo piano si nota il binario in comune della "Asti - Canale" e della "Asti - Cortanze"
nelle due foto sotto: la Stazione FS di Asti, rispettivamente nel 1904 (a sinistra) e nel 1920 (a destra)

  


Prima di passare alle rispettive linee, vediamo la pubblicazione di un articolo con la storia della Tramvia "Asti - Montechiaro - Cortanze"

        

ed anche una piantina d'epoca della Stazione di Montechiaro d'Asti del 1881 (per gentile concessione di Filippo Pianta)

 

INDIETRO